leo_72mic_po.jpg (6003 byte)

COMUNE DI FAENZA

LogoCentoProgett.gif (2479 byte)

Settore Sviluppo Economico
Premio Europa 1968

logo Pari Opportunità

home  > Sicurezza e Disagio   > Fe.n.ice > Progetti specifici > Libera dalla violenza


Progetto “Libera dalla violenza”
Intervento psicoeducazionale di sensibilizzazione
sulla violenza di genere

Finalità e motivazione del progetto
L’obiettivo di tale progetto è aiutare i ragazzi a riflettere sulla tematica della violenza di genere, sui comportamenti aggressivi, sulle molestie sessuali e sulle eventuali strategie di prevenzione e difesa.
Il termine violenza deriva dal latino vis (forza). Violare allude alla qualità (impeto e veemenza) dell’impulso, ma anche al rapporto con l’oggetto, perché comporta sopraffazione (per disparità di potere o di numero) e implica danno.
La violenza di genere è una forma di maltrattamento a cui sono soggette le donne nell'ambito dei rapporti lavorativi, interpersonali e familiari: si verifica ogni volta che una donna viene maltrattata, denigrata, molestata, violentata, all'interno di relazioni cosiddette “normali”, di conoscenza, di frequentazione, di condivisione di spazi e di abitudini.

Destinatari
Il progetto è stato pensato per essere proposto a classi di 20/30 alunni delle classi IV e V delle Scuole Medie Superiori.

Descrizione e metodologia dell’attività
L’intervento si sviluppa in tre fasi per la durata di circa un’ora e mezzo/due ore:

1. Brainstorming
2. Discussione con gli alunni dei risultati
3. Distribuzione di un breve questionario finale di valutazione del progetto.

Il team di lavoro è composto da una psicologa-psicoterapeuta, da tirocinanti iscritte a Scienze del Comportamento e delle Relazioni Sociali e da una volontaria dell’Associazione. Il progetto è suddiviso in due moduli:
- nelle classi IV: modulo sulla violenza di genere
- nelle classi V: modulo sulle differenze di genere

Dal 2007/2008 i moduli sono rivolti alle classi II e III.
Per radicare i concetti e la consapevolezza sulla problematica e creare una continuità di lavoro, l’intervento verrà strutturato su due anni con un primo incontro, o ciclo di incontri, con le classi del 4° anno ed un secondo ciclo nell’anno scolastico successivo con le stesse classi.

Discussione dei risultati e questionario di valutazione
Attraverso la tecnica del brainstorming s’intende cogliere le peculiarità delle rappresentazioni dei ragazzi sul fenomeno della violenza e attivare poi un confronto e una riflessione con tutto il gruppo su questa tematica. Alla fine dell’incontro verrà distribuito a ciascun ragazzo un questionario che servirà per verificare l’efficacia del progetto. Le risposte resteranno riservate e anonime e il materiale raccolto verrà utilizzato per la stesura di una relazione.


RELAZIONE FINALE DI VALUTAZIONE – ANNO 2005/2006 (172 Kb documento PDF)

RELAZIONE FINALE DI VALUTAZIONE – ANNO 2006/2007 (141 Kb documento PDF)

RELAZIONE FINALE DI VALUTAZIONE – ANNO 2007/2008 (239 Kb documento PDF)

RELAZIONE FINALE DI VALUTAZIONE – ANNO 2008/2009 (640 Kb documento PDF)

RELAZIONE FINALE DI VALUTAZIONE – ANNO 2009/2010 (236 Kb documento PDF)
 

 

E_mail - Pari Opportunità Home page pari opportunità Sito internet - Faenza Sito internet - Suap

Sito internet - Settore sviluppo economico

Aggiornata al 19 aprile 2011