leo_72mic_po.jpg (6003 byte)

COMUNE DI FAENZA

LogoCentoProgett.gif (2479 byte)

Settore Sviluppo Economico
Premio Europa 1968

logo Pari Opportunità

home  > Sicurezza e Disagio


Cosa sono le molestie sessuali

Per molestia sessuale s'intende ogni comportamento indesiderato a connotazione sessuale o qualsiasi altro tipo di comportamento basato sul sesso che offenda la dignità e la libertà della persona che lo subisce.
Pertanto, come indicato nella Raccomandazione 92/131/CEE della Commissione del 27 novembre 1991 (62 Kb documento PDF), “per definire la molestia sessuale va presa in considerazione tutta una serie di atteggiamenti diversi. Essa diventa inaccettabile qualora siffatti comportamenti siano indesiderati, sconvenienti e offensivi per coloro che li subiscono; qualora il rifiuto o l'accettazione della persona interessata di siffatti comportamenti vengano assunti esplicitamente o implicitamente dai datori di lavoro o lavoratori (superiori e colleghi inclusi) a motivo di decisioni inerenti all'accesso alla formazione professionale, all'assunzione di un lavoratore, al mantenimento del posto di lavoro, alla promozione, alla retribuzione o a qualsiasi altra decisione attinente all'occupazione e/o siffatti comportamenti creino un ambiente di lavoro intimidatorio, ostile o umiliante.
La caratteristica essenziale dell'abuso a sfondo sessuale sta nel fatto che si tratta di un atto indesiderato da parte di chi lo subisce e che spetta al singolo individuo stabilire quale comportamento egli possa tollerare e quale sia da considerarsi offensivo. Una semplice attenzione a sfondo sessuale diventa molestia quando si persiste in un comportamento ritenuto da chi è oggetto di tali attenzioni palesemente offensivo. È la natura indesiderata della molestia sessuale che la distingue dal comportamento amichevole, che invece è benaccetto e reciproco”.
Tale Raccomandazione, che non ha valore vincolante, sollecita gli Stati membri ad adottare provvedimenti volti ad eliminare le molestie e i ricatti a sfondo sessuale. Allo scopo è stata affiancata da un Codice di Condotta (53 Kb documento PDF) che è prima di tutto una dichiarazione di principi che prevede responsabilità, procedure, azioni e l’istituzione del/lla Consigliere/a di fiducia per la prevenzione ed il contrasto del problema.

Ogni ente pubblico o privato potrà così, d’intesa con le Organizzazioni sindacali, adottare un Codice di Condotta contro le molestie sessuali, prendendo come linea guida la Raccomandazione 92/131/CEE della Commissione Europea.


La normativa

 

E_mail - Pari Opportunità Home page pari opportunità Sito internet - Faenza Sito internet - Suap

Sito internet - Settore sviluppo economico

Aggiornata al 26 aprile 2005