leo_72mic_po.jpg (6003 byte)

COMUNE DI FAENZA

LogoCentoProgett.gif (2479 byte)

Settore Sviluppo Economico
Premio Europa 1968

logo Pari Opportunità

home  > la conciliazione  


Il Piano Regolatore degli orari (PRO)

Il Progetto
La funzione di coordinamento dei tempi dei cittadini è sconosciuta all'ordinamento comunale prima della L. 142 del 1990 che, all'art. 36, 3° comma, attribuisce al Sindaco la competenza di coordinare gli orari di apertura al pubblico degli uffici periferici delle amministrazioni pubbliche, al fine di armonizzare gli orari dei servizi alle esigenze complessive e generali degli utenti.
L'Amministrazione comunale di Faenza, come soggetto deputato alla tutela ed alla gestione sul territorio dei servizi, ha così elaborato il Piano regolatore degli orari, PRO , con cui si è cercato, di monitorare e coordinare le esigenze di orari della città.
Il punto di partenza del Piano Regolatore degli orari di Faenza è stato infatti la realizzazione di uno studio sugli orari della città e sui fruitori degli stessi, che esamini l'intreccio esistente tra gli orari dell'offerta (uffici, servizi, pubblici esercizi, esercizi commerciali e altre attività) e le esigenze della domanda: una metodologia di approccio al problema diversa da quelle fino a quel momento sperimentate.
Considerata la soddisfazione di quasi il 70% degli utenti di tutti i servizi della città, gli interventi necessari sono risultati essere di "sintonia fine", di piccoli aggiustamenti progressivi e non di grandi stravolgimenti.
Al termine dei lavori di analisi, rilevazione e consultazione, tenuto conto delle considerazioni emerse, il Comune di Faenza ha predisposto ed approvato, con atto CC n. 1333/69 del 26.2.1997 (62 Kb documento PDF), il documento "Piano regolatore degli orari (PRO) - Indirizzi per l'attuazione" (58 Kb documento PDF).
Lo strumento predisposto, inserito come funzionale alle politiche ed alle azioni messe in campo per la realizzazione delle Pari Opportunità, non regolamenta, non vincola, ma ha inteso essere il punto di partenza di un processo continuo di verifica delle esigenze degli utenti e, ove occorra intervenire, di successivo aggiustamento delle strutturazioni organizzative dei servizi.

Gli ambiti di intervento e i progetti annuali

 

E_mail - Pari Opportunità Home page pari opportunità Sito internet - Faenza Sito internet - Suap

Sito internet - Settore sviluppo economico

Aggiornata al 19 novembre 2004